Federal Building Torino

Caserma Amione

La proposta di progetto definisce un esempio di città futura formata da una CORTINA PERMEABILE che protegge un GIARDINO URBANO. La cortina, come le mura di una fortificazione militare, si apre opportunamente alla città con spazi inattesi. Abbiamo voluto enfatizzare il concetto di “cittadella” con un volume e un basamento visivamente importante dal punto di vista materico, e il legame con il tessuto urbano della città, creando una relazione osmotica tra i flussi interni ed esterni. La “solida trasparenza” del basamento caratterizza l’intervento e si distacca per contrasto con le strutture che si sovrappongono in elevazione. I volumi alla base variano la loro sezione all’interno della corte in funzione del loro orientamento, delle necessità funzionali e dimensionali. Un percorso pedonale e ciclabile costeggia senza interruzioni la cortina e il giardino urbano all’interno, rafforzando così l’idea di cintura, che racchiude il verde urbano, definendo una nuova identità ecologica in questa parte della città. Il progetto è concepito secondo i principi di un edificio NZEB.

 

Bando di concorso: CONCORSIARCHIBO, Concorso di idee in due gradi per la predisposizione di una proposta ideativa per la rifunzionalizzazione di porzione della caserma Amione di Torino con il conseguente riassetto urbanistico coinvolgente l’intero compendio
Ente banditore: Agenzia del Demanio, Direzione Regionale Piemonte e Valle D'Aostao
Progetto: Progetto per la valorizzazione della Caserma Amione in Torino
Coordinatori: IDAA Architetti
Team: arch. Carlotta VALENTINO | arch. Laura MOSCATELLI | dott. Alessio MIGLIASSO
Superficie: 42250 mq
Anno: 2018

Richiedi Informazioni

Invalid input.
Invalid Input
Invalid input.
Invalid input.
Invalid input.
Invalid Input