Cattedrale

Chiesa domestica

La ricerca del dettaglio, dell’essenzialità e del contrasto storico-moderno, ha in questo progetto raggiunto la massima espressione. Un pavimento in rovere termo-cotto, scuro, sbozzato, sembra recuperato nel tempo, dal tempo della costruzione della casa, 1928, si contrappone elegantemente alla cucina in acciaio. Forti contrasti cromatici, bianco e nero, marrone e nero, bianco e acciaio, trovano perfetta armonia con i vetri cattedrali, molto colorati con struttura in ottone; la luce che filtrano di giorno colorano le bianche pareti. Armadi filo muro, elettrodomestici della cucina nascosti, rendono le pareti uno sfondo ideale agli oggetti di design che compongono l’arredo. Un percorso con angoli nascosti da scoprire e ambianti luminosi che si aprono all’improvviso.

 

Committente: Privato
Progetto: Ristrutturazione edilizia
Incarico: Progettazione architettonica | Interior design | Progettazione illuminotecnica | Direzione lavori | Coordinamento sicurezza in fase di progettazione e in fase di esecuzione
Progettazione impiantistica: Mind Engineering Architecture & Technology
Fotografo: Marco FRULLO
Superficie: 150 mq
Anno: 2017